Comune di
Villar Perosa
Comune di
Villar Perosa
Comune di
Villar Perosa 
Il comune su link_facebook link_twitter link_youtube link_google link_rss
Stai navigando in : Territorio > Piazze, Vie e Parchi
   Il Territorio
Piazze, Vie e Parchi
Parco Naturale del Bacino
PARCO NATURALE DEL BACINO

Questa oasi verde si raggiunge percorrendo la statale n.23 del Sestriere e svoltando a sinistra appena prima del centro abitato, in direzione del torrente Chisone.Nelle vicinanze dell'acqua crescono alberi che amano l'umidità: il salice bianco, il salice piangente, il pioppo e il frassino.
Nella zona del torrente e del bacino prevalgono pioppi, salici e acacie.
Da qualche anno sono tornati a nidificare al bacino e lungo gli argini del torrente aironi e germani.
Essi costruiscono il loro nido tra le canne, i rovi e le sterpaglie lasciate dal torrente in piena. 
Si nutrono di trote, di altre specie di pesci che i pescatori hanno immesso nel bacino, di rane, di insetti e larve.
In inverno, quando il bacino è ghiacciato, i germani emigrano lungo il torrente. Lì vivono anche minilepri e altre specie di animali che abbiamo conosciuto nel bosco.

In questo parco è possibile godere del verde circostante e, durante il periodo estivo del fresco, in particolare, la zona viene frequentata da numerosi amanti del footing fin dalle prime ore dell'alba fino a sera. Per chi desiderasse dedicare l'intera giornata all'aria aperta è presente una struttura attrezzata per tenere dei pic-nic, grazie ai piccoli forni per preparare la carne alla brace (assado).

Durante l'anno vengono svolte gare di pesca e manifestazioni di modellismo. Una volta all'anno vi si ritrovano i camperisti.

L'ACTI PINEROLO, organizza il raduno di Villar Perosa nei giorni tra fine agosto e la 1ª settimana di settembre di ogni anno info: inviare un'acti.pinerolo@virgilio.it all'ACTI



Villaggio operaio
VILLAGGIO OPERAIO

Il villaggio operaio Giovanni Agnelli e il villaggio impiegati Edoardo Agnelli, entrambi voluti da Giovanni Agnelli, ma nati in momenti diversi, sono ubicati di fronte allo stabilimento RIV (ora SKF).
Il primo nasce a partire dal 1915 e presenta una struttura a ventaglio, mentre, il secondo viene costruito alla fine degli anni '30, a ricordo del figlio Edoardo scomparso nel 1935 in un incidente aereo, a fianco di quello operaio.

Il villaggio per impiegati ha una tipologia abitativa diversa a quella del villaggio operaio e consta di due modelli, entrambi con bagni. Sei palazzine sono bifamiliari e costituite dal piano rialzato e dal 1° piano, anche le altre cinque, che si affacciano su una piazzetta ottagonale, si sviluppano su due piani ma sono quadrifamiliari e presentano ai lati un elemento architettonico arrotondato.

Un elemento architettonico comune, la linea curva, accomuna alcune abitazioni del villaggio con altri edifici pubblici e privati del medesimo periodo, quali la scuola materna, la colonia elioterapica (ora Ambulatorio), la scuola professionale (ora Centro incontro), la palazzina dei "capi" e quella del direttore. 
Completano il villaggio i bagni pubblici (ora sede della Biblioteca Comunale), lo spaccio alimentare, la chiesa dedicata a Sant'Aniceto, il dopolavoro (ora sede della banca San Paolo-Imi), la scuola elementare (ora Oratorio), un teatro e un ospedale.

Agli inizi degli anni settanta le case, di entrambi i villaggi, cominciano ad essere vendute ai privati che, generalmente, ne sono già gli affittuari; gli edifici pubblici, negli anni ottanta, vengono invece venduti al Comune.

VISITE GUIDATE

Visite al Villaggio Operaio con guide preparate: Tel 0121/31.57.74



Piazza della Libertà
Piazza della Libertà

Detta anche piazza del Municipio, si caratterizza per un'ala mercatale, oggi non più utilizzata per questa attività, e per il busto di Giovanni Agnelli, opera di Giovanni Aghemo, inaugurato nel 1966, nel centenario della nascita.


Piazza della Pace
Piazza della Pace

Questo giardino, collocato antistante l'ingresso dello stabilimento SKF, si trova al centro del villaggio operaio, si contraddistingue da una grossa fontana circolare e da una statua in bronzo dell'Alpino, opera dello scultore Ceraioli, su basamento di Charbonnet. Venne inaugurato nel 1918. In questo giardino inoltre si trova un monumento alla memoria di tre partigiani villaresi, impiccati proprio in questo giardino durante la guerra di Liberazione, Tallia Gloris, Niero Tibaldo e Laggiara Alessandro.


        
Effettua il login
              
Oppure registrati
Comune di Villar Perosa
Piazza della Libertà, 1 - 10069 Villar Perosa (TO)
Tel: 0121.51001
Fax: 0121.515322
Email: segreteria@comune.villarperosa.to.it
Partita IVA: 01136320015
Email: segreteria@comune.villarperosa.to.it
Per conoscere gli indirizzi Email di settore,
consultare la pagina UFFICI
Fatturazione Elettronica - Codice Ufficio: UF7TYW
Codice ISTAT: 001307
Codice catastale: M014
Codice fiscale: 01136320015
Partita IVA: 01136320015
Conto Corrente Postale: IT 60 J 07601 01000 0000 31026107
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 79 Z 02008 31480 000101553069

Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)    Licenza Creative Commons      eng fra esp deu ru chi ara

Realizzato con il CMS per siti accessibili e responsive cic

eng fra esp deu
ru chi ara por
Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)     Licenza Creative Commons

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento